I segreti per essere la brava mamma di una modella

models life

Sono la mamma di una modella. Sono orgogliosa di mia figlia e l’ho aiutata a crescere e a trovare la sua strada. Sono del 63, faccio l’impiegata in una piccola azienda, sposata da 27 anni e con 2 figlie. La maggiore è una vera studiosa e si è recentemente trasferita all’estero per lavoro, la minore invece per lo studio non è mai stata molto portata perciò quando frequentava ancora il liceo mi sentivo sinceramente preoccupata per quanto riguardasse il suo futuro e da mamma mi sentivo in dovere di guidarla verso quella che pensavo potesse essere la strada giusta per lei. Era alta, magra e bella fin da piccola, fu così che mi ritrovai a navigare su internet alla ricerca di qualche informazione sul come diventare una modella. Non sapevo nulla di questo mondo e un po’, devo dire la verità, mi faceva paura. Però ero convinta che potesse essere la sua strada e quindi iniziai a cercare informazioni a riguardo: come iniziare, a chi rivolgersi, cosa fare.

Ho sempre cercato di spronare mia figlia sin da quando era una bambina a praticare sport. Essendo la più alta di tutti i suoi coetanei all’inizio cercai di guidarla verso il basket o pallavolo ma purtroppo con scarso successo perché sì era alta ma purtroppo la coordinazione non era il suo forte. Perciò provammo con la danza, la ginnastica, l’atletica,  il nuoto … ma alla fine mi dovetti arrendere,lo sport non sarebbe mai stato il suo futuro. Se né lo sport né lo studio facevano per lei pensai che forse avrebbe potuto sfruttare le sue qualità fisiche in un altro modo, magari su una passerella.

Come tutte le mamme, ho sempre visto mia figlia con lo sguardo dell’amore e quindi per me è sempre stata la più bella tra le principesse ma anche gli amici mi dicevano – è così alta e bella che potrebbe fare la modella. All’inizio non diedi peso a questi commenti ma poi pensandoci iniziai a vedere una possibilità e fu così che iniziai a scrivere qualche mail a delle agenzie di Milano chiedendo informazioni e pareri a gente esperta nel settore. I consensi furono numerosi e molte agenzie erano interessate a lei. Questo mi rese molto felice ma anche molto preoccupata. Io di quell’ambiente non sapevo niente, come avrei potuto guidarla e consigliarla in un mondo così estraneo e diverso dal mio?!

Quando mia figlia iniziò a lavorare con la prima agenzia dovemmo imparare tutto da zero non sapevamo niente su “fitting”, “showroom” o “shooting” perciò affrontavamo il tutto un passettino alla volta e più lei cresceva e andava avanti in questo mondo più scoprivamo cose che non avremmo mai potuto immaginare. La moda è molto più complessa di come appare e il lavoro della modella è molto più vario del semplice servizio fotografico o della passerella.

Il vero segreto di essere una mamma di una modella è di non abbandonare mai la propria figlia perché anche se il mio mondo è così lontano dal tuo il fatto di esserci sempre è fondamentale. Casa nostra è e sarà sempre un rifugio per le mie figlie qualunque cosa accada.

Non saprei dire cosa riserverà il futuro, anche perché questo lavoro non è per sempre. La bellezza sfiorisce, il tempo passa e le ambizioni di mia figlia cambieranno … ma per ora sono contenta di quello che questa professione le sta dando: responsabilità, maturità e senso dei valori. In un mondo dove tutto è estetico e superficiale capire quali sono i veri valori della vita è importante e io sarò qui a guidarla nel suo percorso come ho sempre fatto perché la mamma è una guida, un esempio e un’amica.

 

By

Categorie: Categorie Models

Tags: Tag ,